venerdì 18 aprile 2008

Post-Elettorale


Questo Post è dedicato BoB che nel titolo troverà qualcosa di interessante su cui giocare.

Secondo questo articolo apparso sul Corriere della Sera, l'88% degli italiani si dichiara Cattolico. Il 37% di questi è praticante.
In Italia siamo circa 60 milioni. Quasi 53 milioni di cattolici. 20 milioni di praticanti.

Parallelismo:
In Italia ha votato l'81% degli aventi diritto al voto.
Se sommiamo i voti presi dalla coalizione vincente alla Camera (17 milioni ca.) a quelli presi da altre formazioni vicine al cattolicesimo (UDC 2 milioni, il movimento della Santanchè che appena uscita dal Bilionaire andrà sicuramente a redimersi dei suoi peccati 885 mila, Forza Nuova che per via dell'Opus Dei viene naturale associare 108 mila e la lista di peso di Big Giulio Ferrara 108 mila) si ottiene un numero che farà riflettere.

Lo stesso numero di persone che credono alla storia di una che ha "generato e non creato" (che poi secondo me sarebbe più corretto "creato ma non generato" vista la storia. Ma bisogna ammettere che ne perderebbe la metrica del testo) uno che faceva miracoli, crede anche che il nostro nuovo salvatore potrà essere Berlusconi. C'è da sentirsi riavere....

Statische reali, interpretazione e commento del tutto personali. Ma un pò riflettiamoci.

La foto l'ho tratta da questo sito

E poi, siccome questa è la settimana dedicata da me alla Memoria, beccatevi questo ulteriore Post-Post:

SETTIMANA DELLA MEMORIA POST 2



Subito dopo la vittoria Berlusconi ha dichiarato:
"Sarò costretto a prendere decisioni impopolari"
Non so a voi ma a me questa frase fa un pò paura.


In questo Post però si parla di memoria e allora vi lascio con un testo di una canzone dei Modena City Ramblers. Se vi fa fatica leggerlo tutto potete leggere le parti in grassetto.
RAMBLERS BLUES:
C'è bisogno di aguzzare la vista
Per capire quali sono gli amici
Bisognerebbe restare svegli
Per scoprire tutti i nemici
Ci vorrebbe un paio di scarpe nuove
Per partire, per scappare lontano
E poi seguire una traccia sbagliata
Perdersi meglio e non tornare più indietro
Non c'è bisogno di una foto ingiallita
Per vedere quanto siamo cambiati
Non c'è bisogno...no!
Bisognerebbe fermarsi in tempo
Non aver fretta ma rallentare
Bisognerebbe solo ascoltare
o ancora meglio, cambiare canale
C'è bisogno di stare attenti
Nell'osservare la nostra storia
Guardarsi indietro e poi capire
Che c'è bisogno di più memoria
Si, c'è bisogno!
Ci vorrebbe una muta di corde nuove
Per suonare sempre scordati
C'è bisogno di nuove canzoni
Con parole per sognare più forte
Bisognerebbe fare sogni grandiosi
Oltre la noia e le nevrosi
Avere cura, avere pazienza
Di tutta quanta l'intelligenza...
Si, c'è bisogno!
C'è bisogno!
Si, c'è bisogno!


Saluti e baci, paga le tasse (risparmia l'ici andando in culo al tuo comune ma non allo stato) e taci (Amarcord infantile)

Post Scriptum (altro BoBbologismo)
Domani verrà pubblicato un post un pò più lungo e anomalo del solito. Vale doppio perchè la domenica questo blog è chiuso. Trattasi di un'estratto da un libro di ottant'anni fà. Ma di una sconvolgente attualità. A domani.

1 commento:

il testa ha detto...

FORZA SILVIO!!!! BASTA TASSE E CINESI RIVOGLIAMO LE NOSTRE CASE!!